Parola d’olmo

Versi  di Mauro Geraci

Dedicata agli olmi di Via delle Montagne Rocciose di Roma che sono stati tagliati per la costruzione della metropolitana e che oggi non vivono più.

Testo

Non è mattino,
e le cime degli olmi
che muovono la testa e le braccia
parlano d’amore alla terra,
e io li sento.

Parole di sempre,
che voi avete dimenticato,
per cadere, se nessuno vi accompagna,
nell’acqua marcia delle paludi.
Dove la scienza sconfigge le foreste
ed è in guerra contro l’uomo.

– “Vogliamo il sole – dicevano -,
non il fuoco ardente.
Vogliamo il cielo – dicevano –
che senz’ occhi manda pianto.
Amore mio – predisse uno –
se tu ti appoggi a me,
e io mi appoggio a te,
non possiamo cadere
neanche se le bufere
ci abbattono a ventate”.

Roma, Gennaio 1990

Share:
Mauro Geraci

Author: Mauro Geraci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *