Oratione contra coronavirus

Versi e musica di Mauro Geraci

Quest’orazione, nel suo piccolo, vuol contribuire a far finire presto l’incubo del coronavirus in cui siamo calati. Vuol anche essere un invito a ritrovare la ragione e l’avveduta determinazione per affrontare questa tragedia con tutta la serietà scientifica, il rigore e il sacrificio del caso, prendendo le distanze dall’interessata e spesso fuorviante spettacolarizzazione imbandita da un’impresa mediatica a dir poco nauseante. Vuol anche denunciare i rischi, i malefici, i regimi vessatori insiti nella cosiddetta “globalizzazione” che, dalla Cina, all’America fino all’Europa, hanno ridotto a numeri le nostre vite, le nostre morti, chiudendoci in case virtuali, in case-ufficio piene di piattaforme telematiche, di monitor, di immondizie tecnologiche, spezzandoci le ali della poesia per volare liberi, politicamente scorretti e diversi sopra ogni mercato e forzata omologazione.

Testo

Oremus!

Domine Deus excellentissimus
di ‘n testa levanni a coronavirus.
‘Mpazzeru tutti, putenti Dominem,
picciuli et granni, fimmini et hominem.
Di la matina ‘nsinu a la noctis
perpetua camula avemu nobis,
scassa lu virus a nui i cugghiunis,
nni metti ‘n cruci la tilivisionis.

Nun sgraccu, nun ‘nziccu, nun toccu, nun sputu,
non nesciu, non strisciu, non ciusciu e stranutu,
d’ognunu m’arrassu, mi scansu, non ruttu
mi strinciu, mi scugnu, non vasu e non futtu. Amen!

Ti preju Santu Patris
levanni di sta fossa
prima ca la Via Crucis
cadi nta zona rossa,
prima ca ogni parrinu
ti tira di l’artari
l’ostia a tia cchiù vicinu
c’a canna pi piscari.

Si dura sta sirrata,
o Patri Onnipotenti,
si ti fai na risata
poi t’ha lavari i denti
e si la to mugghieri
ti dici “Cicciu, un vasu!”,
rispunni “Vai  nn’arreri!
Va ciusciati lu nasu!”

Di la Cina partiu
stu virus murtali
unni c’a merda addevanu
li poviri animali.
Lu capu Mattarella
a lu nostru paisi
dissi: “La Cina è bella!
Abbrazzati un cinisi!”

Glubbalizzati semu,
lu munnu è na latrina,
‘ccussì nn’arridducemmu
pi curpa di la Cina,
l’Europa e i Stati Uniti,
li multinazionali
si tessunu li riti
e nni scippanu l’ali.


Oremus!

Confiteor Deo onnipotenti
covid tollis urgentementi,
tollis  humana cogitazione,
peccata tollis et tilivisioni.
Domine exaudi la me orationi,
tollis a malaglubbalizzationi
et clamor veniat, veniat la paci
e binidici a Mauru Giraci.

Nun sgraccu, nun ‘nziccu, nun toccu, nun sputu,
non nesciu, non strisciu, non ciusciu e stranutu,
d’ognunu m’arrassu, mi scansu, non ruttu
mi strinciu, mi scugnu, non vasu e non futtu. Amen!

 
Ballata ripresa dalla rivista Il cantastorie on line: https://www.rivistailcantastorie.it/notizie-dalla-rete-e-dintorni/
 
Ascolta e Scarica

Share:
Mauro Geraci

Author: Mauro Geraci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *