Piccole storie che cambiano il mondo – Roma, Casa Internazionale delle Donne, 18 marzo 2020 – ANNULLATO

MAURO GERACI… e la sua chitarra
STEFANO POGELLI (mandolino, mandola, concertina, flauti)
PICCOLE STORIE CHE CAMBIANO IL MONDO

ANNULLATO PER DISPOSIZIONI GOVERNATIVE CONTRO IL CORONAVIRUS
Casa internazionale delle donne – sala Carla Lonzi
Via di San Francesco di Sales 1a, Roma.

Descrizione

Con questo recital Mauro Geraci e Stefano Pogelli intendono recuperare e riproporre al pubblico, in un’attenta selezione, quel vastissimo repertorio di storie e ballate che i cantastorie italiani, con toni drammatici, ironici se non del tutto comici, hanno dedicato alla narrazione delle piccole ma enigmatiche cronache quotidiane. Fatti relativi a drammi “minimi”, episodi, aneddoti, screzi, ai piccoli grandi eroi di ieri e di oggi spesso passati sotto silenzio o liquidati dai grandi mezzi d’informazione ma che, nella dimensione poetico-musicale dei cantastorie tesa a promuovere una pubblica riflessione sulla storia sociale, acquistano un’incredibile centralità con sorprendenti, emblematici risvolti. Nel riproporre questo repertorio – a torto sottovalutato a fronte della canzone narrativa dedicata da illustri poeti-cantastorie quali Ignazio Buttitta, Franco Trincale, Marino Piazza, Lorenzo De Antiquis a fatti e personaggi della “Grande Storia” – questo spettacolo vuol così mostrare al pubblico le potenzialità estranianti, riflessive, critiche e autocritiche dei cantastorie che ancora sanno rintracciare nei piccoli fatti quotidiani cause ed effetti di fenomeni storici di più vasta portata. A esemplificare le poetiche dei cantastorie tese a dar voce ai “muti della storia”, in una storica condivisione di quello stesso realismo letterario che da Manzoni giunge a Verga, Levi, Sciascia, Pasolini, saranno così “piccole” storie quali quella di Mario il cattolico che non possedendo casa decise d’alloggiare moglie e figli all’interno di una chiesa di Milano, o quella della badante bielorussa morta a Bari d’aborto naturale pur di non svelare al medico la sua clandestinità; vicende quali quelle del palermitano innamoratosi di una bambola gonfiabile o del povero emigrante che ruba una bambolina pur di fare alla figlia un piccolo regalo di Natale; le tragedie domestiche che dalla celebre Baronessa di Carini portano agli odierni femminicidi, al vissuto terribile di “piccole” vittime della mafia quali Rita Atria e Graziella Campagna, fino ai conflitti sentimentali, coniugali, domestici che mettono capo a vendette intestine che ancor oggi riempiono i giornali. Attraverso le memorie e le spiegazioni di Mauro Geraci, che da decenni ne è appassionato studioso, continuatore e interprete, lo spettacolo darà anche occasione di conoscere più da vicino i profili biografici, ideologici, letterari, conoscitivi, aneddotici dei cantastorie e del loro affascinante mondo narrativo.

Locandina

Realizzazione grafica di Gavina Saba.
Share:
Avatar

Author: Mauro Geraci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *